Spritz Beton (Gunite)

Mediante sistemi a secco o a umido
Ad elevata impermeabilità intrinseca
Fibrorinforzato con fibre strutturali in poliolefine bicomponenti
Fibrorinforzato con fibre in acciaio al carbonio aciculare
Resistenti al fuoco

La tecnologia del calcestruzzo proiettato o calcestruzzo spruzzato (chiamato anche gunite, sprayed concrete o spritz beton) consiste nello spruzzo, mediante una lancia ad aria compressa, di una miscela cementizia additivata con prodotti acceleranti di presa, solitamente costituiti da Sali sodici di polimeri silossanici. Questi ultimi consentono l'aggrappo istantaneo del conglomerato nel momento in cui raggiunge la superficie di applicazione garantendo una massa compatta e omogenea.
Il calcestruzzo proiettato è utilizzato nelle opere di ingegneria civile in cui è richiesta la messa in opera di calcestruzzo in assenza di casseforme su strati successivi e quando sono richieste resistenze meccaniche elevate a brevissima scadenza. La tecnologia del calcestruzzo a proiezione originariamente fu ideata come rivestimento provvisorio per il consolidamento e protezione primaria nelle opere sotterranee.
Attualmente viene sempre più considerato anche come rivestimento portante definitivo grazie allo sviluppo della tecnologia dei materiali aggiuntivi: microsilicati, fibre strutturali in poliolefine, fibre in acciaio, ecc.., in questo caso, come in tutti i casi in cui lo spritz beton ha funzioni strutturali, le caratteristiche meccaniche devono soddisfare le prescrizioni della legislazione vigente sui calcestruzzi ordinari.